Complicato e complesso, una distinzione fondamentale

Quando siamo di fronte a problemi complicati, ci troviamo in un contesto in cui alcune cose sono note e altre ancora no. Nodo dopo nodo per districare il gomitolo, la strategia migliore è l’analisi, scomporre l’intero in elementi più semplici e, una volta trovata, applicare la giusta soluzione affinando man mano la tecnica. Quando all’inizio del secolo scorso Henry Ford decise di popolare i vialetti delle case americane con le sue automobili nere, doveva fronteggiare un problema complicato: abbattere drasticamente…...
Read More

La tecnologia abilita,
la cultura trasforma

A partire dalla fine degli anni Novanta si è voluto credere che la rapidità dei mutamenti tecnologici rendesse possibile rovesciare il corso dell’evoluzione: si è trattato di un errore. Finalmente è divenuto impossibile parlare di rivoluzione digitale senza ricordare che le rivoluzioni, quelle vere, sono innescate dalla cultura, non dalla tecnologia. Per lunghi anni le imprese hanno offerto credito (e montagne di denaro) alle società di consulenza che spacciavano intranet, community e social network aziendali come la soluzione a ogni…...
Read More

La vera rivoluzione del change management? Superare il problem solving

È abitudine consolidata, nella stragrande maggioranza delle pratiche di cambiamento aziendale, concentrarsi anzitutto sugli elementi dell'organizzazione attuale percepiti come più distanti dal risultato futuro cui si intende volgersi. In questo modo, il presente viene considerato come un mero oggetto di un'attività di problem solving: «concentriamoci su quello che non va, per cambiarlo». E se esistesse un altro approccio? Questa domanda deve certamente aver animato le discussioni che verso la fine degli anni ’80 si sono sviluppate all'interno del dipartimento di comportamento…...
Read More

Punti cardinali per instillare il cambiamento

Oggi sono tanti i cambiamenti strategici in corso nel mondo delle organizzazioni d’impresa. Certamente, bisogna riconoscere la forza e il senso del “change”, ma al tempo stesso conviene non farsi convincere che la grande onda del change management, spesso amplificata dalle possibilità digitali, possa diventare anche “creatrice” di valore e profitti. Perché spesso le aziende non riescono a eseguire coerentemente le loro strategie di change management, di frequente combinate con ambiziose trasformazioni digitali? Quasi sempre, la ragione è che i…...
Read More

L’arte del domandare al servizio del cambiamento organizzativo

Il supporto della consulenza alle imprese che intendono cambiare dovrebbe sempre muovere da una corposa batteria di domande, propedeutiche a qualsiasi suggerimento operativo. Perché s'intende cambiare? Quale modello aziendale ha ispirato il cambiamento? Si vuole cambiare perché si è orecchiata la necessità di procedere in direzione della rivoluzione più acclamata (oggi quella digitale, qualche anno fa le comunità di pratica, ancora prima l'ufficio paperless)? Oppure s'insegue il cambiamento perché si vorrebbero ottenere immediate riduzioni dei costi e simultanei ispessimenti dei…...
Read More

Il lato umano della digitalizzazione: dal cosa al perché

«Le persone devono essere al centro della trasformazione digitale». Quante volte abbiamo sentito questo slogan pronunciato in ambito aziendale? E quante volte l’abbiamo visto disatteso da strategie incapaci di comprendere che la rivoluzione da attuare non è in realtà tecnologica ma culturale? Si pensi ai big data: l’azienda che vi si affida ciecamente somiglia molto da vicino al populismo politico che purtroppo in Italia ben conosciamo. L’azienda cambia idea di continuo, priva di valori e di una visione chiara. Soprattutto, si…...
Read More

Come rinnovare il rapporto di fiducia con i clienti

Pochi anni fa, il più autorevole quotidiano italiano di economia segnalava che nel nostro paese vengono scritte ogni giorno 21 pagine di nuovi provvedimenti normativi. Si tratta di un gigantesco cumulo di leggi e decreti, regionali e nazionali, che pone l’Italia tra i paesi più normati al mondo. Come è noto, questa ciclopica produzione di vincoli legali non ci rende virtuosi. Deteniamo infatti un altro record, di cui andare meno fieri: tra le nazioni europee siamo tra quelle dove è…...
Read More

Prefigurare scenari futuri con LEGO® SERIOUS PLAY

Nonostante l’incertezza dello scenario politico italiano, il mercato delle fusioni e delle acquisizioni aziendali corre veloce anche nel nostro Paese. Lo riporta un articolo pubblicato sul Sole24Ore il 5 aprile 2018, nel quale la crescita positiva del mercato M&A viene interpretata come testimonianza del clima di fiducia che oggi sembra caratterizzare le realtà imprenditoriali in Italia. Quando un’azienda è protagonista di un processo di fusione o acquisizione, molto cambia non solo dal punto di vista legale e finanziario, ma anche…...
Read More

Board of business change: uno strumento per diventare antifragili

Secondo lo studioso Nassim Taleb, celebre per aver previsto la bolla dei subprime prima che essa avesse luogo, viviamo in un'epoca caratterizzata da un cambiamento continuo e imprevedibile di fronte al quale è necessario coltivare un atteggiamento controintuitivo riassumibile in un’unica, inedita espressione: antifragilità. Se l'acronimo VUCA (volatility, uncertainty, complexity, ambiguity) è oggi usato dai molti per provare a descrivere le caratteristiche dell'attuale contesto business, sono ben pochi a essere in grado di agirvi con un atteggiamento propositivo. È qui…...
Read More

La banca del futuro riparte da cultura e comportamenti

Se nel 1959 il Giuseppe Pontiggia di La morte in banca prendeva le mosse dal "sogno" del posto fisso per indagare i lati oscuri e le frustrazioni della vita del travet bancario, un libro dal medesimo titolo pubblicato oggi presenterebbe scenari ancora più inquietanti, non potendosi più ancorare in nessun modo a un mito di sicurezza e stabilità ormai tramontato. A dieci anni dal collasso finanziario più grave dal dopoguerra, il bilancio delle banche italiane registra preoccupanti indicazioni rispetto all'occupazione:…...
Read More