Uno dei modi migliori per favorire il successo di un percorso di cambiamento è un lavoro attento e costante di integrazione tra le diverse dimensioni dell’azione organizzativa:

– la costruzione di una visione e la definizione degli obiettivi;

– la condivisione e l’appropriazione da parte dei team;

– il rinnovo di un patto di collaborazione che determini, alla luce delle nuove condizioni di contesto, i comportamenti da adottare e quelli da abbandonare.

Per prevenire il disorientamento, le resistenze e la diffusione di alibi, questi tre livelli  organizzativo, di team e individuale – devono mantenersi allineati lungo tutto il percorso. Semplice a dirsi, ma le tre dimensioni organizzative parlano spesso lingue diverse, hanno sensibilità differenti rispetto alle priorità e nutrono aspettative molteplici rispetto al cambiamento intrapreso. Infine, altrettanto arduo risulta spesso uniformare il passo fornendo all’organizzazione un ritmo omogeneo.

Nella nostra esperienza, gli strumenti che meglio di altri aiutano le imprese in questa sfida di governo del cambiamento sono quelli visuali, perché  sfruttando il potere rappresentativo delle immagini favoriscono la visione d’insieme e la comprensione dell’impatto del cambiamento sull’organizzazione.

Per questo motivo abbiamo ideato uno strumento di change management che sfrutta la metafora geografica della mappa per orientare e coordinare l’azione delle tre dimensioni – organizzativa, di team e individuale – che fanno funzionare l’organizzazione.

Lavorando sui diversi livelli contemporaneamente, in una sistematica integrazione tra visione d’insieme e di dettaglio, le roadmap generate durante un workshop Mapps favoriscono la comprensione individuale dello scenario organizzativo, la collaborazione all’interno dei team e la visione strategica. Inoltre, rispetto agli strumenti visivi tradizionali, Mapps integra un approccio al cambiamento fortemente progettuale che mette ogni addetto dell’organizzazione nelle condizioni di farsi carico degli obiettivi, riconoscere le priorità e costruire un piano d’azione dettagliato che ancori la propria azione organizzativa alla visione dell’azienda.