L’importanza dell’orientamento

Per tutti gli esseri viventi che affidano al movimento le proprie possibilità di sopravvivenza, l’orientamento è una facoltà essenziale e una delle forme di intelligenza da sviluppare più rapidamente. È un’interazione consapevole con l’ambiente che ci circonda. Orientarsi è muoversi, e quindi agire, in funzione di uno scopo: significa capire dove ci troviamo e decidere dove dirigerci per raggiungere i nostri obiettivi. Al contrario, quando siamo disorientati l’efficacia della nostra azione diminuisce, fino a costringerci all’immobilità.

L’orientamento è una facoltà cruciale per le organizzazioni d’impresa contemporanee. Alle prese con cambiamenti frequenti e repentini, a volte radicali, esse perdono i propri schemi e modelli tradizionali trasformandosi, per le persone che ci lavorano, in un territorio sconosciuto in cui è difficile rintracciare i riferimenti necessari per assumere decisioni corrette. I rischi di questo disorientamento, difficilmente arginabili da nuove norme o procedure, richiedono piuttosto lo sviluppo della capacità, non sempre diffusa, di adattare risposte autonome e responsabili.

Per raggiungere un obiettivo muovendosi in gruppo è necessario identificare il punto di partenza, quello di arrivo e, tra questi, un insieme di tappe che determina il percorso da seguire. Allo stesso modo, per portare a termine un progetto attivando il contributo di tutti, abbiamo bisogno di una roadmap che favorisca l’orientamento raffigurando il percorso da seguire.

Come il territorio che abitiamo, anche l’organizzazione è un sistema, costituito da elementi che interagiscono tra loro connessi da relazioni. Imparare a rappresentare questo sistema permette a ognuno di inscrivere la propria azione, il proprio contributo, in un percorso che colma lo scarto tra la situazione attuale e quella desiderata, tra As is e To be. Disporre di una visione chiara e condivisa del progetto dell’organizzazione e, quindi, degli obiettivi. Disegnare una mappa dell’organizzazione è un esercizio di interpretazione e appropriazione degli obiettivi, che porta il gruppo a riconoscersi all’interno di una cornice di senso comune che orienta l’agire collettivo e individuale limitando la dispersione di energie dovuta a movimenti disordinati.

Dall’emporio

Articoli recenti