Smart working: punto e a capo

Trivioquadrivio affianca le grandi imprese nei processi di smart working, smart moving e smart spaces dal 2014 con attività di strategia e formazione che sostengono i processi di cambiamento culturale smart, l’inserimento del lavoro agile e il cambiamento di sede.

Il primo ottobre 2020, nella cornice della Fondazione Stelline a Milano, abbiamo organizzato in collaborazione con Littler Italy una serata dal titolo “Smart working: punto e capo”, dedicata a discutere quali saranno le sfide del futuro del lavoro e quali gli strumenti necessari ad affrontarle.

 

Nella serata ci hanno accompagnato due prestigiosi casi aziendali osservati con uno sguardo HR. Matilde Gianoncelli di Widiba e Alessandro Magrini di Finix hanno condiviso l’esperienza di chi ha applicato lo smart working con la giusta logica di sviluppo organizzativo, con processi di change management fortemente ancorati al cambiamento culturale dell’azienda e al benessere delle persone.

Esperienze come queste mostrano aziende ingegnose che possono offrire un esempio-guida. Anche in questo difficile momento in cui l’emergenza sanitaria continua a influire pesantemente sugli orientamenti aziendali, lo smart working è il giusto modo per pensare al futuro del lavoro.

Dall’emporio

Articoli recenti