Saperi manageriali per l’ingegnosità: saper collaborare

Saper collaborare significa essere capaci di fare fatica assieme. Il sapere della collaborazione pone l’accento meno sui risultati e più sul processo.

Nella collaborazione il fallimento è all’ordine del giorno e non distoglie chi collabora dallo scopo più importante di ogni collaborazione: moltiplicare le opzioni a disposizione della collettività. Per questa ragione quando si collabora è opportuno farsi guidare dal processo, non dalla ricerca del risultato.

Si tratta di porre sempre maggiore energia nella cura delle relazioni che nel raggiungimento del successo, perché il valore principale che è possibile generare insieme agli altri riguarda principalmente lo stare insieme.

Quando sembra che la collaborazione non conduca da nessuna parte, diviene urgente ricordare l’origine etimologica di quello che si sta facendo: cum-labor, condividere la fatica per moltiplicare le opportunità.

Da: “Manuale illustrato di incompetenza manageriale”, L.Previ, 2015