BUSINESS CHANGE BOARD®

Ogni processo di change management implica la messa in discussione di convinzioni, abitudini e zone di comfort organizzative.
Per far sì che la destabilizzazione che accompagna l’avvio dei processi di cambiamento non si trasformi in resistenza, è necessario affrontare sia i lati positivi del cambiamento che quelli critici, promuovendo consapevolezza, partecipazione e problem solving basati su una logica bottom-up.

La metodologia di facilitazione BUSINESS CHANGE BOARD® nasce per raggiungere questi obiettivi.

BUSINESS CHANGE BOARD® è uno strumento di attivazione e facilitazione di conversazioni relative a processi di cambiamento. È utilizzabile a qualsiasi livello organizzativo, coinvolgendo gruppi di lavoro o l’intera organizzazione.

Tramite la discussione e negoziazione dei significati da attribuire agli aspetti del cambiamento in corso, BUSINESS CHANGE BOARD® genera consapevolezza e propositività individuale e collettiva. Lavorando sul confronto paritario e sulla co-creazione, BUSINESS CHANGE BOARD® attiva un dialogo inedito rispetto al confronto tipico della quotidianità lavorativa.

iL METODO

AMBITI DI INTERVENTO

Ogni cambiamento organizzativo impatta necessariamente sui seguenti ambiti: cultura organizzativa, organizzazione del lavoro, scambio di informazioni, relazione capo-collaboratore e self-empowerment. Questi ambiti rappresentano la base di lavoro di BBC e corrispondono alle cinque aree che compongono il tabellone di lavoro della metodologia, ispirato alla metafora del “gioco da tavolo”. Le aree diventano il terreno di discussione rispetto al quale collocare le criticità e le leve che hanno a che fare con il cambiamento.

CRITICITÀ E LEVE

Il processo di comprensione e appropriazione del cambiamento parte da un’analisi dei “mal di pancia” percepiti dalla popolazione organizzativa. Per ciascuna delle criticità proposte da BBC, il gruppo di lavoro deve chiedersi: per noi si tratta di un problema? Al contrario, le leve rappresentano gli strumenti organizzativi in grado di supportare il cambiamento. Come risposta alle difficoltà precedentemente discusse, il gruppo identifica per ogni leva l’ambito aziendale sul quale può agire con maggior successo.

METODO DI LAVORO

Board of Business Change è applicabile con tavoli di lavoro da massimo 10 persone, moltiplicabili secondo necessità in modo da coinvolgere il numero di partecipanti desiderato. Ogni tavolo di lavoro può avere una composizione sia omogenea (es: tavolo organizzato per funzione, ruolo professionale o ufficio) che eterogenea (tavolo con funzioni e ruoli misti). In relazione all’organizzazione dei gruppi è possibile immaginare workshop “stand-alone” o percorsi d’aula impostati in modo specifico.

FOLLOW UP

Un workshop gestito con la metodologia BBC genera naturalmente l’opportunità di follow-up incentrati sulla verifica degli impegni presi e sulla rilettura del contesto di cambiamento a distanza di ragionevole tempo.
Il singolo workshop BBC prevede sempre una fase di conclusione e debrief orientata alla costruzione di action plan su base individuale e collettiva che permettono di indirizzare la prosecuzione dell’attività d’aula verso molteplici direzioni.

Dall’emporio